Cerca nel blog

martedì 23 febbraio 2010

All'asilo comunale si accettano solo bimbi di famiglie cristiane



Cari amici blogger,
ho fatto il copia e incolla di questo articolo che mi è appena capitato sottomano!!
Questa è l'Italia oggi e queste merde (concedetemi la parolaccia!!!) sono dello stesso partito che sta al Governo!! E poi l'Italia non sarebbe un paese razzista e intollerante!! Che tristezza!!!


Il regolamento, proposto dal centrodestra, è stato approvato a maggioranza tra le proteste di tutta l'opposizione. Un esposto è già stato presentato all'Anci. E' la prima volta che un Comune subordina all'ispirazione religiosa l'accesso a un servizio pubblico.
MANTOVA. L'asilo comunale? Solo per i bambini che provengono da famiglie che accettano «l'ispirazione cristiana della vita». Il regolamento è stato approvato a maggioranza dal consiglio comunale di Goito fra le proteste di tutta l'opposizione. Un esposto è già stato presentato all'Associazione nazionale dei Comuni italiani.
Il regolamento, all'articolo 1, pone come condizione per iscrivere il figlio all'asilo l'accettazione di una sorta di preambolo religioso: la provenienza da una famiglia cattolica o cristiana, escludendo di fatto molte famiglie di immigrati di diverso orientamento religioso. Resta da stabilire se nell'ispirazione cristiana siano comprese le coppie divorziate o i non credenti.
La giunta di centrodestra - capeggiata dal sindaco Anita Marchetti, area Udc, appoggiata da parte del Pdl e dalla Lega Nord - motiva tale decisione con il fatto che «pur essendo l'asilo pubblico, da sempre viene gestito secondo criteri che si ispirano al cristianesimo».
Il centrosinistra ha sollevato in aula il tema dell'incostituzionalità. Ma la maggioranza si è detta certa che la preclusione dell'iscrizione a un asilo da sempre gestito con criteri cristiani non va contro i dettati della Costituzione. In pratica si vuole rispettare la tradizione di una gestione. La vicenda è già stata segnalata all'Anci da una consigliere dell'opposizione. Ha chiesto di fare pressioni sulla giunta di Goito per impedire che tale regolamento discriminatorio venga attuato.

Fonte: http://gazzettadimantova.gelocal.it/dettaglio/allasilo-comunale-si-accettano-solo-bimbi-di-famiglie-cristiane/1868081




12 commenti:

L'UnaStella ha detto...

Ciao carissima! Finalmente sono riuscita a tornare sul blog!Ho un po' di problemi con internet! Sono onorata di essere la tua prima sostenitrice, perchè mi piacciono le tue idee e soprattutto il tuo blog!
Sono senza parole da ciò che è scritto sull'articolo da te lasciato. Hai ragione è un paese razzista, intollerante.... Fortuna che ci sono ancora persone come te!
Un abbraccio e spero a presto! ;)

DIANA B ha detto...

Pare incredibileeeee!! Ma come si fa a discriminare anche i bambini?
Queste sono le persone che predicano l'amore e che pretendono d'insegnare la morale alla sinistra.
Sai, a volte, penso che se ritornasse sulla terra Gesù,
te lo immagini quante persone "sbatterebbe"
fuori dai templi?
Ciaoo un abbraccio
Bruna

chiodofisso ha detto...

Io spesso mi auguro che dio ci sia veramente...e che sia quello dei musulmani!...e poi ci divertiamo a vedere lapunizione eterna che si beccheranno queste teste di cazzo! ;)
Un saluto dal tuo scontrosissimo Chiodofisso di quartiere.

SeoBoy82 ha detto...

Purtroppo siamo in tempi parecchio buii per quest'Italia sballottata tra corruzione, razzismo e interessi privati...

Dual ha detto...

Passavo da qui ..e ti lascio un salutino.
Dual

sirio ha detto...

Sono già discriminati da piccoli, poi non stupiamoci se saranno intolleranti da adulti...

Ciao, buona serata.

zoé ha detto...

Sempre peggio a quanto vedo ehh ... Bah!

Pupottina ha detto...

è una notizia assurda, ma purtroppo vera...
poveri bambini! non capisco come si faccino a a creare certe discriminazioni

io ha detto...

incredibile ma vero, amo l'italia molto di pi' quando ne sono lontano che quando sono a casa

Guernica ha detto...

La notizia è una schifezza totale...

A parte questo...io nel reader non leggo i tuoi aggiornamenti!Mica hai bloccato qualcosa???

ALCHEMILLA ha detto...

MaH!
Pensa che invece da noi (provincia di Bergamo) all'asilo che è della chiesa, gestito da suore, ma convenzionato con il comune da sempre, si accettano bambini di qualsiasi religione e nazionalità. E anzi per quelli più poveri il prete non fa pagare la retta...Altri vengono aiutati da altre famiglie del paese...

Vedi che c'è anche del positivo in questa Italia!

☆ღ )O(Claudia)O( ღ☆ ha detto...

Cara L'UNA grazie per essere passata! Era da un pò che non ti sentivo...spero che quel periodo un pò "negativo" sia passato, ma credo di si... Purtoppo anch'io non sto dedicando molto tempo al blog! Non è un buon momento, ma passerà presto! Ti abbraccio

.

.

Archivio blog