Cerca nel blog

sabato 26 febbraio 2011

Bellezza d'anima

Si che traspare dal viso: una specie di dignità, di bellezza, di armonia della realizzazione integrale.
Quando l'anima traspare dal fisico da questo apetto di dignità, di bellezza, di maestà: una maestà che viene dall'essere Tabernacolo. Allora anche le cose che non hanno particolare bellezza si rivestono di un senso di bellezza eterna, anzi della BELLEZZA ETERNA.


E' così che ho visto certi visi passare da un estremo all'altro, in un baleno trapelando questo senso di DIGNITA' DIVINA NEL CORPO. E poi, d'improvviso, la percezione dell'ostacolo, della difficoltà, il SENSO DI COLPA DELL'INDEGNITA': allora ecco la deformazione improvvisa dell'aspetto, una specie di decomposizione dei lineamenti! Basta un attimo perché cambi da un estremo all'altro! Una sorta di LAIDEZZA DEL TORMENTO, DELLA DEGRADAZIONE (proprio quello che le religioni hanno chiamato il "TORMENTO DEL PECCATO"). Anche lineamenti belli e armoniosi in se stessi diventano orrendi. 
HO VISTO ALLORA QUANTO SIA ORRIBILE IL SENSO DEL PECCATO. A CHE PUNTO (il senso del peccato) APPARTENGA AL MONDO DELLA MENZOGNA.




Chi vive secondo la propria natura, la propria verità, deve trovare spontaneamente IL MODO di servirsi delle cose. Se uno vive secondo le verità del suo essere, le cose non ha bisogno di impararle, ma le sa e le fa spontaneamente seguendo la LEGGE INTERIORE.
SE UNO SEGUE SINCERAMENTE LA PROPRIA NATURA, SINCERAMENTE E SPONTANEAMENTE, E' UN ESSERE DIVINO.


Ma dal momento in cui si mette a pensare, vede se stesso agire, comincia a discutere, allora si ritrova pieno di peccati. E' la COSCIENZA MENTALE DELL'UOMO che ha riempito tutta la Natura dell'idea di peccato e di tutta la miseria che una simile idea porta con sé.
Gli animali non sono per niente infelici alla maniera umana, eccetto quelli che vivono a contatto con l'uomo. 

Estratti da " L'agenda di Mère"


2 commenti:

Giusy.. ha detto...

Che meraviglioso post...racchiude tante verità tesoro.
Siamo esseri incapaci ora come ora di amare...viviamo nell'egoismo,nella miseria,nell'ingiustizia,nell'inganno,ecc...non c'è più tolleranza...o forse non c'è mai stata.
Se solo l'uomo avesse più coscienza...se solo odiassimo meno o per nulla!se solo non ci sarebbero guerre,omicidi,violenze,TUTTO QUESTO NON SAREBBE FOGNA!
Viviamo in una società schifosa...quante donne violentate,uccise,e maltrattate?quanti bimbi uccisi,sfruttati?quante e quanta gente muore per tante ingiustizie???tante!
IL peccato ormai fa parte di noi!è un tarlo maledetto!
Dobbiamo eliminarlo!il miglior veleno?
L'AMORE,LA PACE.
Ti auguro ogni bene Claudia.
Una carezza.

Danilo Sergio Pallar Lemos ha detto...

Um lindo e inspirador blog, que ao acessar descobri varios encantos.
www.vivendoteologia.blogspot.com

.

.

Archivio blog