Cerca nel blog

martedì 5 ottobre 2010

Assenza



Stasera la luna mi parla di te
della tua confusione
della tua incertezza
oscurando con banchi di nebbia
i miei occhi velati 
di lacrime.
Cammino per la strada
distratta
assente
tra i rumori dei clacson 
e le grida della gente
chiusa nel castello
dei miei pensieri
che liberi 
scorrono
contro la mia volontà
Che mi parlano di te
distante
lontano
mentre sorrido 
e scherzo con chi mi sta accanto...
Indosso la mascherà della ragazza ingenua
che nulla sa delle pene del cuore
mentre dentro brucio
di dolore
per la vita passata
e per il futuro incerto.
Sarà che averti ri-incontrato
mi ha rivoluzionato la vita.
Sarà che senza di te mi sento smarrita
vuota
Sarà il pensiero del domani
annebbiato dalla paura
della tua assenza.


7 commenti:

UIFPW08 ha detto...

Leggo tra i tuoi occhi una velata malinconia e un cuore pieno di nostalgia. Resisti Claudia ti prego.
Il mio abbraccio forte
Tornerà il sole e con esso il tuo sorriso,
Maurizio

azzurro ha detto...

cara claudia m hai dato un senso alla mattina le tue parole sono bellissime e piene

Spes ha detto...

Forza tesoro!

Ti sono vicina e ti abbraccio.

... daisy... ha detto...

La sofferenza fa scrivere le cose più intense e belle... ti abbraccio forte.

Lilly ha detto...

Claudia, sai quanto ti voglio bene...cercami quando vuoi...sai come trovarmi...
un bacio
Lilly

LePagineDellaNostraVita ha detto...

Cara Claudia, google ha voluto che mi imbattessi nel tuo blog cercando una poesia sull'assenza. Dopo aver letto le tue parole ho il cuore stretto in una morsa e la chiara visione che il dolore è solamente nostro e che non servirebbe a niente far arrivare una poesia a qualcuno se non è sentita dal profondo.
Un abbraccio, non sarà molto per consolare le rispettive assenze, ma può sempre essere utile.
Mi permetto di seguire il tuo blog per leggere con calma.
Mi farebbe piacere averti nel mio piccolo spazio.

Alice ha detto...

bellissima ...mi ritrovo molto nelle tue parole...

.

.

Archivio blog