Cerca nel blog

domenica 25 luglio 2010

Vorrei essere come le nuvole...






Vorrei essere
come le nuvole romane
per essere da te ammirata e osservata!
Vorrei essere la musica che ascolti
per farti veleggiare lungo i sentieri dei tuoi sogni...
Vorrei essere ancora la maschera che sono stata
per fingere di appartenerti ancora!
Vorrei, vorrei...
capire
che cos'è questo lieve turbamento che sento
per la mancanza
di ciò che si è solo sfiorato..
Dove il pensiero dell'assenza
lascia un vuoto che non è mai
stato colmo...
Vorrei svegliarmi domani
e vorrei che fosse l'autunno
per sfiorarti le mani
e baciarti ancora!
Vorrei non averti mai incontrato
e vorrei incontrati ancora!
Vorrei prendere a calci il destino
che si prende gioco dei miei passi!


Ma non ho nulla di tutto questo
e mai penso l'avrò...
Sono solo fantasie e pensieri scomodi
che come le nuvole si spostano con il vento!
Vorrei ardere nel fuoco
e come Fenice
risorgere dalle mie ceneri!




4 commenti:

stella ha detto...

Claudia sai sempre emozionare.
Prendo la tua poesia...

☆ღ )O(Claudia)O( ღ☆ ha detto...

Grazie Stella!
Sai che per me è sempre un piacere!!
Ti abbraccio...

stella ha detto...

Claudia, la tua poesia è pubblicata.

nedjma ha detto...

Claudia, a volte resto incantata e dolcemente sorpresa di come, noi, io, te, spes, siamo molto simili dentro...usiamo le stesse espressioni, sentiamo con la stessa sensibilità che in pochi riescono ad apprezzare o forse meglio dire, capire. Anime sempre in continuo turbamento, in cerca di felicità costruite sulle sabbie mobili...vorremo radicarci, ma la vita, a volte ostinata, ci mette davanti a esperienze amare. Spes...tu...io...abbiamo affinate le corde del cuore...forse ci unisce questo senso di ricerca ancora da percorrere per poi approdare in un porto sicuro (chiamato Amore)
nedj

.

.

Archivio blog